Passa ai contenuti principali

Martin Scorsese

Pagina dedicata al grande, l'immenso Martin Scorsese, è doveroso dedicargli una pagina, non solo a lui, ma a tutti i registi che sono entrati nella mia vita, cambiandola, in meglio.
My Story With Marty

Ok, ora volete sapere come ho conosciuto Scorsese, ve lo dico senza problemi.
Tutto è cominciato quando ha presentato L'età dell'innocenza come anteprima MONDIALE a Venezia nel '93, 24 anni or sono, quando uscì in videocassetta lo affittai, e ne rimasi talmente folgorata che mi piacque subito, poi c'è stata la televisione, coi film che trasmettevano e che registravo, da Quei Bravi Ragazzi, fino al supremo Aldilà Della Vita, li ho registrati tutti, li ho guardati con la consapevolezza di aver conosciuto uno dei pilastri della cinematografia mondiale.
Con internet ho potuto finalmente completare la visione della sua intera filmografia, che potete trovare completamente recensita alla fabbrica, e che posterò con tanto di anno e di durata dei film, ovviamente in questo post.
Comunque sia, anno dopo anno, il grande Marty ha saputo costruirsi un posto di tutto rispetto nell'olimpo dei miei registi preferiti, e non è certamente roba da poco.
La felicità più grande l'ho avuta quando finalmente Marty ha vinto l'oscar, dopo ben 5 nomination all'oscar gli viene assegnato alla sesta nomination per The Departed.
Sapete io guardo spesso il filmato della sua vittoria agli oscar e mi gaso ogni volta, perchè è la vittoria agli oscar più bella - almeno per me - della storia del cinema.
Marty l'oscar lo meritava, senza ombra di dubbio.
La folgorazione più grande è avvenuta dopo aver visto il film documentario Il mio Viaggio In Italia, una vera e propria lezione di cinema che tutti i cinefili devono vedere, da lì mi sono accorta quanto piccola è la mia cultura cinematografica rispetto alla sua, lui è un enciclopedia di cinema vivente, da quel documentario ho conosciuto il film Europa 51 di Rossellini che appena ho avuto internet ho visto e poi recensito alla fabbrica e anche Visconti, Fellini, Antonioni etc etc etc...comunque sia vi consiglio la visione perchè Scorsese ha una cultura cinematografica mostruosa, ed è una gioia conoscere i vari aspetti del cinema anche da chi il cinema lo fa.
Bene, prima di lasciarvi ecco il mio filmato preferito, la vittoria di marty agli oscar, ve la posto così vi gasate anche voi, e un tributo, ovviamente ci saranno i link a tutte le recensioni dei suoi film, i documentari arriveranno molto presto non vi preoccupate.














Filmografia

Chi Sta Bussando alla mia Porta? (1967) Durata 90 minuti
America 1929 - Sterminateli Senza Pietà (1972) Durata 85 minuti
Mean Streets (1973) Durata 110 minuti
Alice non abita più qui  (1974) Durata 112 minuti
Taxi Driver (1976) Durata 113 minuti
New York New York (1977) Durata - 163 minuti extended version, 133 minuti standard version
Toro Scatenato (1980) Durata 129 minuti
Re Per Una Notte (1983) Durata 109 minuti
Fuori Orario (1985) Durata 96 minuti
Il Colore dei Soldi (1986) Durata 119 minuti
L'ultima Tentazione di Cristo (1988) Durata 164 minuti
Quei Bravi Ragazzi (1990) Durata 146 minuti
Cape Fear - Il Promontorio Della Paura (1991) Durata 128 minuti
L'età dell'innocenza (1993) Durata 139 minuti
Casinò (1995) Durata 178 minuti
Kundun (1997) Durata 135 minuti
Aldilà Della Vita (1999) Durata 121 minuti
Gangs of New York (2002) Durata 168 minuti
The Aviator (2004) Durata 170 minuti
The Departed - Il bene e il male (2006) Durata 151 minuti
Shutter Island (2010) Durata 138 minuti
Hugo Cabret (2011) Durata 127 minuti
The Wolf of Wall Street (2013) Durata  180 minuti
Silence (2016) Durata 161 minuti  



Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.