Passa ai contenuti principali

Paul Thomas Anderson

Paul Thomas Anderson, come ogni giorno dedico una pagina ai miei registi preferiti, presenti alla fabbrica, oggi tocca senza dubbio a PTA, e come potete immaginare vi racconterò la mia story con lui, come l'ho scoperto, i film che mi piacciono, posterò un tributo e le premiazioni ai festival, eh purtroppo ancora per lui l'oscar non è arrivato ma poco importa, perchè prima o poi lo riceverà di questo ne sono più che sicura.

My Story With Paul Thomas Anderson

Con Paul Thomas Anderson è stato ciak a farmi venire la curiosità. E' bastato leggere l'articolo di presenazione del film Boogie Nights per capire che lo volevo vedere, ho affittato la cassetta, l'ho visto e da allora, ogni volta che esce un suo film, stai sicuro che non me lo lascio scappare.
E' considerato uno dei giovani cineasti che hanno fatto della cinefilia, la loro arma di ispirazione che tramuta in personalizzazione della settima arte, il suo cinema è ispirato dai grandi maestri del passato, si va da Robert Altman, Martin Scorsese, Jonathan Demme, John Huston e Stanley Kubrick.
Le sue opere sono spesso corali e incentrate su una tematica attuale quanto vecchia quanto il mondo intero, ovvero la famiglia.
Nonostante ciò riescono a sorprendere e ottenere molti premi ai maggiori festival cinematografici più importanti, oltre che avere ottime critiche.
Ci sono diversi film che preferisco, uno su tutti Magnolia, che presto verrà recensito alla fabbrica, lacerante, spiazzante, un opera così toccante che rappresenta il canto del cigno autoriale di un regista in continua evoluzione.
Secondo me è il suo capolavoro assoluto, nulla da togliere al magnifico Boogie Nights, che è e resta un piccolo capolavoro che parla di un mondo, quello del porno, che per uno spiraglio di tempo, rischiò di diventare un nuovo genere cinematografico, prima di venire inghiottito dall'avidità di produttori che volevano farci i soldi e riempirsi le tasche. E così si narra l'ascesa e la caduta di un mondo destinato a bruciarsi le ali, con magistrale perizia direi.
Poi ci sono tutti gli altri film, come Il Petroliere, Ubriaco D'amore che presto recensirò Sydney sua sorprendente opera prima e via dicendo, ora vi lascio, con i due soliti filmati e la filmografia presente alla fabbrica,e anche futura ^^.






Filmografia

Sydney  (1996) Durata 102 minuti In Arrivo
Boogie Nights - L'altra Hollywood (1997) Durata 156 minuti
Magnolia  (1999) Durata 193 minuti 
Ubriaco D'Amore  (2002) Durata 95 minuti 
Il Petroliere (2007) Durata 158 minuti
The Master (2012) Durata 137 minuti
Vizio di Forma (2014) Durata 148 minuti


Commenti

Post popolari in questo blog

Boomstick Awards 2017

E adesso tocca a me premiare col boomstick, innanzitutto ringrazio il sempre affezionatissimo Pietro Saba World che mi premia sempre, in ogni occasione, compreso questo boomstick awards, e anche il mitico Cassidy del magnifico blog La Bara Volante che anche lui mi ha regalato questo boomstick quest'anno, e sono a quota 5 dal 2014 ad ora.
Ecco le regole del boomstick ;)

1- I premiati sono 7, né uno di più, né uno di meno, non sono previste menzioni d'onore.
2- I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi, a mo di consolazione.
3 - I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. E' sufficiente addurre un pretesto, o più di uno, se ne avete.
4 - E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.
Per chi non rispetta le regole c'è il temuto (ma anche tentatore) bitch please award quindi occhio!


Oooh una volta terminata la presentazi…

Ciclo Horror Stories - Johnny Frank Garret's Last World

Non vi preoccupate, sono sempre qui, e il ciclo horror stories, non è ancora andato in vacanza, l'ultimo appuntamento è per giorno 19, per ora la rubrica va avanti.
Questo Johnny Frank Garrett's Last Word si presenta subito con il chiaro intento di dare allo spettatore un horror con le persecuzioni dello spirito di un condannato a morte...e ci riesce almeno fino a un certo punto.

Cineclassics - Tutti Insieme Appassionatamente

Non vi preoccupate, ci sono ancora oggi, e per l'occasione recensisco uno dei classici che per un motivo e un altro ho recuperato quest'anno: si tratta del bellissimo film Tutti insieme appassionatamente.

I Compari

Ho il piacere di cominciare una speciale rassegna dedicata al regista Robert Altman di cui la settimana scorsa ho iniziato a vedere diversi film, e, per cominciare, questa sarà una settimana tutta dedicata a lui; dalla prossima settimana l'appuntamento sarà ogni weekend.
Come primo film ho scelto di recensire I Compari con Warren Beatty e Julie Christie.

Arma Letale 4

Eh si, dopo tre capitoli strepitosi, eccocci arrivati alla quarta e ultima - finora - puntata della saga Arma Letale.
Quarto episodio che, purtroppo non ha lasciato nulla di particolarmente memorabile, anche se devo dire che pur con tutti i suoi difetti mi è piaciucchiato.
E qui i nostri stanno per diventare rispettivamente Martin papà e Roger nonno, e si portano appresso il fido Leo Getz, - mitico Joe Pesci, che come spalla dei protagonisti fa scappare sempre qualche bella risata - e addirittura il genero di Roger, quasi marito della figlia che sta a sua volta per diventare papà anche lui.