Passa ai contenuti principali

True Blood Stagione 7

Credo che non ci voglia poi molto a capire cosa penso del finale di True Blood.
Serie che, ho seguito fino alla fine con un certo affetto, sia per la storia trasgressiva, sia per la venatura horror che ne facevano un prodotto intrigante che, senza dubbio lasciava intendere ben più di una semplice serie tv.
Fino alla quinta stagione bene o male questa serie tv era diventata una garanzia a casa Lynch, che certamente non potevo assolutamente perdermi, ormai ero una fan.
Però, a ben esser sinceri, io credo che fino alla quarta stagione si può dire che si difende bene, poi il nulla, il suo potenziale dark, horror e fantastico veniva buttato via, che da cult è diventato addirittura scult, un prodotto mainstream per accaparrarsi la simpatia di tutti quanti.
Quindi non è un prodotto per pochi eletti come lo era all'inizio; e aggiungerei peccato.
E l'ultima stagione ho aspettato tre anni per vederla, sia per mancanza di tempo, poi perchè visto le ultime due stagioni non all'altezza delle precedenti, aveva perso l'appeal, e quindi mi sono concentrata su altro.
Questa estate ho voluto vedermela per recuperarla e finirla, d'altronde è giusto terminare ciò che si è cominciato: nonostante sia questa ultima stagione ciò che di più patetico ci si possa aspettare, e un po' non mi aspettavo poi tanto.
L'hype non era certamente alle stelle, ma comunque ho voluto vederla lo stesso, quindi gli ho dato una chance.
Come mi aspettavo, non è certo una stagione memorabile, forse tutti gli episodi, sono i più brutti della stessa serie, per parlare dei migliori episodi io mi concentrerei tra le prime tre stagioni, tanto per fare un esempio.
E il finale  poi...lasciamo stare va.
E' un bene che sia finita True Blood, anche se mi aspettavo un finale decisamente migliore, perchè certamente se lo meritava.
Questa settima stagione è stata fatta solo per contratto, non c'era più la freschezza e l'intrigo dark delle prime stagioni.
True Blood resta una serie da vedere assolutamente, soprattutto le prime quattro stagioni, anche se io ci aggiungo la quinta perchè nonostante tutto gli voglio bene, poi lasciate perdere, non la continuate, però vi avviso che vi affezionerete ai personaggi come è successo a me, e poi volete senza dubbio capire come finisce.
E resterete decisamente con l'amaro in bocca.
Per ora è tutto.


Commenti

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…