Passa ai contenuti principali

Ritorno a Twin Peaks

Mancano due giorni alla messa in onda in america della attesissima terza stagione, io non so quando lo vedrò ma state pur certi che vedrò assiduamente questa terza stagione.
Primo perchè si tratta di ripercorrere con la memoria i ricordi, di una serie tv, che mi ha fatto diventare la pazza cinefila che sono oggi, e mi ha fatto conoscere quel geniaccio di David Lynch che ho studiato come un antropologa ogni suo film, mi sono documentata, ho letto articoli, recensioni, la storia della sua vita, e soprattutto qualsiasi dico QUALSIASI cosa che lo riguardava, tutto questo da quando nel 1994 ho registrato alla tv twin peaks che l'hanno dato non tutto per intero, per vederlo intero ho dovuto attendere ben dieci anni e la messa in onda su fuori orario a raitre, che registrato ogni settimana non perdendo neanche una puntata questa volta.
Poi è arrivato internet e ho potuto finalmente vedere l'intera filmografia di David Lynch, spero di vedere presto the art life così aggiungo un altro tassello fondamentale alla conoscenza di quello che reputo uno dei massimi rappresentanti nonchè artisti che la settima arte ha prodotto.
Spero che questa terza stagione si concentri di più sulla loggia nera, e sul mistero che vive nei boschi, e che vengano approfonditi alcuni misteri che hanno reso twin peaks una serie cult che ha rivoluzionato il modo di fare televisione.
E questa cosa solo un genio poteva farla David Lynch.

 Twin Peaks ai tempi, era molto avanti negli anni, forse è per questo che non l'hanno capita, ma state pur certi che se Lynch ha rimesso in mano Twin Peaks, io vi racconterò proprio qui alla fabbrica con una serie di articoli ogni singola puntata, pensate che sia una follia? No, non lo è, e certamente non avrò peli sulla lingua, e come ogni volta che esce un opera nuova di Lynch, che sia film, o serie tv o qualsiasi altra cosa, rimetto in mano il web per ricercare e studiarmi le nuove cose, l'ho sempre fatto da ben ventitre anni a questa parte, solo che allora usavo i giornali, e visionavo le videocassette, oggi ho una ampia possibilità e spero anche CB01 o qualsiasi sito che includa quella che reputo il capolavoro massimo di Lynch mi faccia vedere  i nuovi e attesissimi episodi, e spero che ci ripensi e torni a girare film, perchè senza Lynch mi sento persa io, è come se mancasse un tassello fondamentale della mia vita da cinefila.
Tutto è possibile con Lynch, intanto sto riguardando twin peaks, per il ripasso prima del grande evento, non voglio sapere nulla, ma allo stesso tempo non sto nella pelle per sapere di che parla la terza stagione.
Sono eccitatissima, come se qualcuno mi avesse dato in anticipo un regalo di natale, anche se siamo ormai quasi in estate.
Tra poco torna lo special dedicato a quel genietto di Tim Burton con Sleepy Hollow.
Intanto io tornerò tra quei boschi in cui ho intrapreso quel passaggio che va dall'infanzia all'età adulta, che spesso molti fanno, io l'ho fatto con Twin Peaks, e da allora niente è stato più lo stesso, io che ero pusillanime e che se si parlava di zombie spalancava gli occhi terrorizzata da bambina, io che se facevano un film horror non lo vedevo per nessun motivo al mondo, questo fino a Twin Peaks, chiedetemi ora se mi tiro indietro davanti  a un horror, anche i più turculenti e raccapriccianti,non me li lascio certamente scappare.
E parlo di horror di qualsiasi tipo, e pensare che a Twin Peaks c'è sempre stato un po' d'horror.
Con David Lynch sono cresciuta, e sono diventata grande, mi ha spalancato un orizzonte di un mondo nuovo, fatto di ricerche e scoperte, e mi ha fatto diventare cinefila.
Senza David Lynch e Twin Peaks, non sarebbe nemmeno nato un blog come la fabbrica dei sogni tanto per fare un esempio.
Quindi se volete intraprendere un viaggio verso l'impossibile, e verso un orizzonte sempre nuovo, seguite la fabbrica dei sogni, perchè ci saranno tantissime sorprese con la terza stagione di Twin Peaks.
Parola di Scout xD.

Commenti

  1. Hai descritto le mie sensazioni: non voglio anticipazioni, ma le voglio XD
    Voglio sapere, voglio VEDERE, ma non voglio che finisca.
    Certo, TP dalla sua ha che è una magia vera e propria, e non finirà mai perché non stanca mai.

    -zoM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. erov, ertloni, ocrec id eralrap la oirartnoc rep erad otibus l' arefsomta alled aigoll aren xD

      Elimina
  2. Ancora non ci credo che sta per tornare per davvero... :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Celebration Days - Sam Shepard Tribute - Non Bussare alla Mia Porta

E per finire per ora, celebro il ricordo di un attore, che non si è limitato solo a recitare, spesso ha scritto e prodotto i film in cui recitava: Sam Shepard.
Per tutti, nell'ambiente di hollywood, era una specie di nuovo Harry Miller, e così ho voluto rendergli omaggio recensendo uno dei film diretti da Wim Wenders, che per altro è uno dei miei registi preferiti.