domenica 28 maggio 2017

Personal Shopper

Ok, ora tocca a me parlare di Personal Shopper, l'ultimo film di Olivier Assayas, e, per quanto mi dispiaccia ammetterlo, pur avendone apprezzato l'inizio, devo comunque dare un parere non favorevole al film.

sabato 27 maggio 2017

Mad Max 2

                                                          Speciale Exploitation

Come ogni sabato c'è il cinema d'exploitation, e questo sabato tocca al secondo capitolo del franchise di Mad Max, che vede il nostro protagonista nel bel mezzo della lotta per la sopravvivenza, in un futuro dove le risorse petrolifere scarseggiano, gli umani si dividono in due fazioni, pronte a combattere per il controllo del petrolio, ma Max combatte anche per vendicare la sua famiglia.

venerdì 26 maggio 2017

Twin Peaks stagione 2

ATTENZIONE SPOILER
Se non avete visto la seconda stagione non leggete la recensione.
Premessa: Imparate a guardare oltre.
La maggioranza delle persone si sono fermate solo all'omicidio di Laura Palmer e appena scoperto l'assassino si sono arrese e hanno creduto che gli altri episodi di twin peaks fossero riempitivi e noiosi è vero?
E invece no, non è così, come ho detto nella precedente recensione, Twin Peaks è un universo a parte, e ci sono tante realtà da esplorare, tanti misteri da scoprire e tanto tantissimo altro.
Si, ammetto che la storia del piccolo nicky è un riempitivo un po' pacchiano che con twin peaks centra poco o nulla, ma non tutto è da buttare via, che ne dite allora della partita a scacchi con Windom Earl?
Quella si che ti tiene incollato alla tv, e forse sono soltanto io che sono riuscita a vedere qualcosa di unico in questa serie tv?
Può darsi.
Comunque sia se finiva con la puntata in cui l'assassino di Laura muore - non dico chi è per chi non l'ha ancora visto - ci sarebbero stati altri interrogativi e magari avreste gettato il televisore dalla finestra.
Ammetto che Lynch con la seconda parte della seconda stagione non ci ha messo mano e si vede, ci sono cose che se fossero state omesse sarebbe stato meglio.
Resta comunque il fatto che alcune cose sono in più e per Twin Peaks secondo me sono troppo.
Queste cose sono: Il risveglio di Nadine con una forza sovraumana, la storia del piccolo nicky, che poi sparisce subito perchè con twin peaks non centra, e credo anche la storia di Evelyn Marsh, ma sono sicura che non è stata messa così tanto per riempire.
Quello che più avvince è la partita a scacchi con Windom Earl, guardate che è una cosa pazzesca che agguanterà Cooper fino all'incredibile finale che non vi anticipo per non rovinarvi la sorpresa, e che ci riporterà con la terza stagione a 25 anni dopo con un altra storia che non vi anticipo.
Come sapete non anticipo nulla sul finale, ma certamente per recensire la recensione ho messo spoiler per poter recensire la serie che sto rivedendo proprio in questo periodo.
Resta comunque il fatto che è una serie memorabile, per me anche la seconda stagione lo è, primo perchè è ed è sempre stata la mia serie tv preferita, poi perchè come ho detto prima ha segnato una svolta nella mia vita.
Sapete che quando l'hanno data a canale 5 io  non mi perdevo neanche una puntata? Sarò stata una dei pochi che ha adorato questa serie tv.
Comunque sia resta imperdibile la visione.
Anche con tutti i suoi difetti, se possiamo chiamarli tali.
La prima stagione è un capolavoro, la seconda invece è imperfetta, e forse David Lynch aveva ragione a non rivelare l'assassino di Laura Palmer, anche se io credo che se gli episodi fossero stati supervisionati da lui sarebbe stata tutta un altra cosa.
Per me resta una serie tv memorabile perchè che ci crediate o no, Twin Peaks è nel mio cuore, da quando ero ragazzina dato che ci sono cresciuta.




mercoledì 24 maggio 2017

Twin Peaks Stagione 1

Considerando che...
Trovo assurdo lo spauracchio per lo spoiler verso la nuova stagione, di cui pagine e gruppi su facebook hanno messo regole ferree in proposito.
Fermo restando che, quando recensisco anche io non spoilero mai, è la mia politica e intendo seguirla a costo di restare antipatica, oggi faccio qualcosa che avrei dovuto fare sin da quando ho aperto il blog, ovvero recensire quella serie tv che ha fatto da svolta per la mia passione cinematografica, voi direte ma che centra il cinema con Twin Peaks, centra perchè mi ha fatto conoscere quel genio che risponde al nome di David Lynch.
Che ci crediate o no, io ho sempre visto Twin Peaks come un universo a se stante, in molti si sono fermati solo sull'omicidio di Laura Palmer, ma se mi ascoltate e mi seguite magari capirete con le mie recensioni di oggi e domani - dopodomani recensirò i primi quattro episodi della nuova stagione xD in barba allo spoiler.
Allora Twin Peaks si presenta da subito come un indagine anomala, in cui per scoprire l'assassino ci troveremo davanti a forze sovrannaturali che svolgono un ruolo misterioso e soprattutto metafisico sulla cittadina.
L'omicidio di Laura Palmer non è un regolare omicidio in cui si deve scoprire il colpevole, dietro ci sono meccanismi che vanno aldilà della semplice comprensione umana, lo si capisce sin dai sogni dell'agente Cooper, che si vede dentro una stanza rossa con un nano che praticamente tramite codici gli rivela importanti dettagli sull'identità dell'assassino, ma Cooper lo dimentica, seguiranno indagini alternative col metodo tibetano fatte da cooper inizialmente gettando i sassi per cominciare a darsi un idea su come muoversi, in seguito grazie alle rivelazioni degli spiriti della loggia nera, un luogo misterioso di Twin Peaks, che in seguito alla seconda stagione cominceremo a capire di che si tratta, non vi anticipo nulla se non avete visto la serie per non rovinarvi la visione, dico soltanto che Twin Peaks, allora, era molto avanti rispetto allo standard delle serie tv, una roba che oggi direste ai confini della realtà, ma che certamente ha gettato le basi per le serie tv future.
La prima stagione si presenta ricca di mistero e inquietudine, ci sono elementi che letteralmente ti incollano alla poltrona.
Vi sembra strano? No, è un opera di David Lynch - e vedrete quello che succederà nella terza stagione, di cui parlerò appunto dopodomani, non vi anticipo nulla perchè se non avete visto non potete capire nulla, soprattutto se non conoscete Lynch come regista e le sue tematiche.
La prima stagione segue l'inizio dellle indagini sull'omicidio di Laura Palmer, ma appare chiaro fin da subito che tutti i cittadini possono essere considerati sospetti, e tutti hanno scheletri nell'armadio, e sono corrotti.
Fate attenzione a ognuno di loro, perchè è importante dato che hanno forti collegamenti con l'omicidio di Laura.
Anche i personaggi sono fuori di testa, il padre di Laura si mette a piangere e ballare - occhio - Nadine hurley è ossessionata dalle tende - occhio - e tanto altro ancora.
Serie tv che ha rivoluzionato il mondo della televisione, e solo un genio come Lynch poteva fare una cosa del genere.
Pensate ora a una ragazzina di sedici anni - parlo di me - che resta incantata dallo spot tv su questo telefilm, e pensa - devo vederlo questo telefilm - allora l'alone di mistero era una novità per me, non ero abituata a certe cose, e non vedevo film horror proprio come ho scritto nell'articolo di ritorno a twin peaks, ero soprattutto vergine in un certo senso e non avevo l'esperienza cinefila che ho adesso, ma con Twin Peaks sia nella prima che nella seconda stagione - che non reputo inferiore alla prima anche se Lynch - si dice - abbia detto che fa schifo, è riuscito a incollarmi come mai nessuno ha fatto prima.
Vi sembra strano?
Assolutamente no.
Serie che reputo fondamentale per diventare cinefili SERIAMENTE, si passa da Twin Peaks, per poi vedere tutti i film di Lynch, tutti i suoi corti e tanto altro ancora, esattamente come ho fatto io, e bisogna studiarselo Lynch, leggete articoli, interpretazioni, siti e recensioni, proprio come ho fatto io, allora capirete ciò che voglio dire.
Chi ha ucciso Laura Palmer? Sarà una domanda che vi seguirà fino alla fine della seconda stagione ve lo assicuro.


sabato 20 maggio 2017

newrA allad aggiol aren id twin peaks

oiac icima im ovort allen aggiol aren id skaep niwt...
ots odnalrap la  oirartnoc  emoc  etedev,  iggo  avevod  icresse li tsop  drocrama am non  ossop   erevircs  etnemlamron, onos areinoigirp allen aiggol e non ossop  ericsu oletevircs len ortsov golb.

venerdì 19 maggio 2017

Il Mistero di Sleepy Hollow

                                                                  Riguarda & Recensisci
IMPORTANTE - Questo è l'ultimo appuntamento quotidiano con la rubrica Riguarda & Recensisci, perchè ho deciso di renderla settimanale, così di avere tempo anche di dedicarmi ai film che non ho ancora visto e dare spazio settimanale con un film in revisione mi da la possibilità di approfondire maggiormente altri autori, cosa che quotidianamente mi viene alquanto difficile se devo curare ogni giorno questa rubrica.
Inoltre voglio anche scrivere meno recensioni, una al giorno mi pare più che sufficiente, e dare magari maggiore interesse ai lettori, cercherò inoltre di programmarle, in modo che chiunque può leggere con interesse e avere anche il maggior numero di messaggi nei post.

Ritorno a Twin Peaks

Mancano due giorni alla messa in onda in america della attesissima terza stagione, io non so quando lo vedrò ma state pur certi che vedrò assiduamente questa terza stagione.
Primo perchè si tratta di ripercorrere con la memoria i ricordi, di una serie tv, che mi ha fatto diventare la pazza cinefila che sono oggi, e mi ha fatto conoscere quel geniaccio di David Lynch che ho studiato come un antropologa ogni suo film, mi sono documentata, ho letto articoli, recensioni, la storia della sua vita, e soprattutto qualsiasi dico QUALSIASI cosa che lo riguardava, tutto questo da quando nel 1994 ho registrato alla tv twin peaks che l'hanno dato non tutto per intero, per vederlo intero ho dovuto attendere ben dieci anni e la messa in onda su fuori orario a raitre, che registrato ogni settimana non perdendo neanche una puntata questa volta.
Poi è arrivato internet e ho potuto finalmente vedere l'intera filmografia di David Lynch, spero di vedere presto the art life così aggiungo un altro tassello fondamentale alla conoscenza di quello che reputo uno dei massimi rappresentanti nonchè artisti che la settima arte ha prodotto.
Spero che questa terza stagione si concentri di più sulla loggia nera, e sul mistero che vive nei boschi, e che vengano approfonditi alcuni misteri che hanno reso twin peaks una serie cult che ha rivoluzionato il modo di fare televisione.
E questa cosa solo un genio poteva farla David Lynch.

 Twin Peaks ai tempi, era molto avanti negli anni, forse è per questo che non l'hanno capita, ma state pur certi che se Lynch ha rimesso in mano Twin Peaks, io vi racconterò proprio qui alla fabbrica con una serie di articoli ogni singola puntata, pensate che sia una follia? No, non lo è, e certamente non avrò peli sulla lingua, e come ogni volta che esce un opera nuova di Lynch, che sia film, o serie tv o qualsiasi altra cosa, rimetto in mano il web per ricercare e studiarmi le nuove cose, l'ho sempre fatto da ben ventitre anni a questa parte, solo che allora usavo i giornali, e visionavo le videocassette, oggi ho una ampia possibilità e spero anche CB01 o qualsiasi sito che includa quella che reputo il capolavoro massimo di Lynch mi faccia vedere  i nuovi e attesissimi episodi, e spero che ci ripensi e torni a girare film, perchè senza Lynch mi sento persa io, è come se mancasse un tassello fondamentale della mia vita da cinefila.
Tutto è possibile con Lynch, intanto sto riguardando twin peaks, per il ripasso prima del grande evento, non voglio sapere nulla, ma allo stesso tempo non sto nella pelle per sapere di che parla la terza stagione.
Sono eccitatissima, come se qualcuno mi avesse dato in anticipo un regalo di natale, anche se siamo ormai quasi in estate.
Tra poco torna lo special dedicato a quel genietto di Tim Burton con Sleepy Hollow.
Intanto io tornerò tra quei boschi in cui ho intrapreso quel passaggio che va dall'infanzia all'età adulta, che spesso molti fanno, io l'ho fatto con Twin Peaks, e da allora niente è stato più lo stesso, io che ero pusillanime e che se si parlava di zombie spalancava gli occhi terrorizzata da bambina, io che se facevano un film horror non lo vedevo per nessun motivo al mondo, questo fino a Twin Peaks, chiedetemi ora se mi tiro indietro davanti  a un horror, anche i più turculenti e raccapriccianti,non me li lascio certamente scappare.
E parlo di horror di qualsiasi tipo, e pensare che a Twin Peaks c'è sempre stato un po' d'horror.
Con David Lynch sono cresciuta, e sono diventata grande, mi ha spalancato un orizzonte di un mondo nuovo, fatto di ricerche e scoperte, e mi ha fatto diventare cinefila.
Senza David Lynch e Twin Peaks, non sarebbe nemmeno nato un blog come la fabbrica dei sogni tanto per fare un esempio.
Quindi se volete intraprendere un viaggio verso l'impossibile, e verso un orizzonte sempre nuovo, seguite la fabbrica dei sogni, perchè ci saranno tantissime sorprese con la terza stagione di Twin Peaks.
Parola di Scout xD.

giovedì 18 maggio 2017

Mars Attacks

                                                           Riguarda & Recensisci
 Si può ridere con gli extraterrestri? La risposta è SI se a dirigere un film del genere è quel geniaccio di Tim Burton, però attenzione, se cercate un film serio vi deluderà, e sicuramente per chi deve vedere un film come Mars Attacks e poterlo apprezzare, deve capire che è una farsa, pura e semplice e la sua forza sta proprio in questo.

mercoledì 17 maggio 2017

Hidden Figures - Il Diritto di Contare

Nell'anno in cui arriva come presidente degli stati uniti Donald Trump, l'america cerca di rivalutare e ridare nuova dignità agli afroamericani, è già successo con film come Moonlight e ha continuato anche con questo Hidden Figures - Il diritto di Contare.
Questo a differenza è tratto da una storia vera, e racconta di tre dipendenti della NASA che fanno calcoli sui voli spaziali, il cui operato che non era preso in considerazione in quanto nere, e perciò se una persona di colore raggiunge un obiettivo, come dice Kirsten Dunst, si aggiungono altri ostacoli affinchè non lo si raggiunge.

Batman Returns

                                                               Riguarda & Recensisci
Ci troviamo di fronte alla seconda puntata delle avventure dell'uomo pipistrello dirette, dal grande, dal mitico Tim Burton e ripescata oggi per voi grazie a Riguarda & Recensisci.
Episodio per molti dark e anche molto più gotico del precedente capitolo, che per molto è senza dubbio il migliore del dittico su Batman diretto dal regista di Burbank.

martedì 16 maggio 2017

Venerdì 13

Continua la maratona Horror della fabbrica dei sogni, oggi abbiamo uno dei cult storici del genere slasher, che andava di moda in quel periodo.
Primo film della saga di Jason Voorhees, che qui scopriamo annegato nel lago del campeggio nuovamente riaperto in cui alcuni ragazzi decidono di passare l'estate.

Edward Mani di Forbice

                                                               Riguarda & Recensisci
Secondo appuntamento col cinema di Tim Burton, oggi parliamo di Edward Mani di Forbice, film dove il mito di Frankenstein, assume connotazioni poetiche, e dove il grande regista di Burbank, esprime tutta la sua ammirazione per il romanzo di Mary Shelley, costruendo una fiaba gotica che alcuni reputano addirittura il suo miglior film.

lunedì 15 maggio 2017

The Neon Demon

Le aspettative per questo ultimo film di Nicolas Winding Refn erano molto alte, considerando i film che ha fatto e soprattutto l'impatto che il suo cinema ha avuto su di me, specialmente con film come Bronson con cui è entrato a sorpresa, nella rosa dei miei registi preferiti.
Quando The Neon Demon è stato finalmente disponibile l'anno scorso, verso la fine dell'anno per la visione, non me lo sono di certo fatto scappare.

Beetlejuice - Spiritello Porcello

                                                            Riguarda & Recensisci
Comincia oggi lo special di Riguarda & Recensisci dedicato al mio secondo regista preferito Tim Burton, che per 9 giorni sarà protagonista per il ripescaggio dei film della sua filmografia mancanti per completare le recensioni.
E questo special non poteva che cominciare con uno dei suoi capisaldi.
Film numero due diretto dall'enfant prodige allora che rispondeva al nome di Tim Burton, che di per se sfiora il capolavoro.
A rivederlo oggi non si direbbe che è lo stesso Tim Burton per cui oggi alcuni storcono il naso davanti a un suo film, eppure l'ha diretto lui, c'è poco da fare.

domenica 14 maggio 2017

The Fountain - L'albero Della vita

                                                              Riguarda & Recensisci
 Seconda giornata dello special dedicato a Darren Aronofsky, ok sarò breve, perchè per recensire questo film dubito che ci vorranno molte parole, poi andrò a dormire perchè ho sonno.

sabato 13 maggio 2017

Pi Greco - Il Teorema del Delirio

                                                       Riguarda & Recensisci

E anche oggi che è il giorno del mio compleanno c'è Riguarda & Recensisci, con uno special di due giorni dedicato a Darren Aronofsky, prima dello special lungo 9 giorni dedicato a Tim Burton, stasera si comincia con Pi Greco - Il Teorema del delirio, un film talmente bizzarro e strambo da risultare grandioso nella sua eccentricità.

Happy Birthday Arwen

Cari amici,
Oggi si festeggia il mio compleanno...ma davero?
Si, oggi compio ben 43 anni, non si direbbe vero? Il fatto che mi sento ancora una ragazzina cambia qualcosa?
Volevo scopiazzare Ford che posta il post del compleanno, ebbene l'ho detto, e così lo faccio anche io, anche se sinceramente io 43 anni non me li sento, sento di averne venti in meno, daltronde l'età non conta, conta per di più quello che si ha dentro no?
Speriamo che mi fate gli auguri facendomi sentire meno sola, perchè ci conto eh?
Comunque sia a tutti quelli che metteranno un messaggino di auguri mando un caldo abbraccio e un grosso bacio.
Ecco qualcosa di me tanto per festeggiare con gli amici bloggers tanto per conoscerci meglio.
- Vado pazza per il cinema, e da questo blog si nota poco vero? xD
- amo i dolci con la crema, panna e fragole
- sono gattara, e la foto in questo post lo dimostra
- Amo la musica soprattutto Prince
- Sono horrorofila anche se non si direbbe
- Sono una nerd che dovrebbe portare gli occhiali, infatti non li porta perchè sennò gli altri pensano sia una secchiona.
- Amo stare in solitudine con le cose che amo, sono poche in effetti le persone che mi capiscono.
- Se mi conosceste veramente penserete che sia un personaggio uscito dai film di Tim Burton a metà strada tra Beetlejuice e Edward Mani di Forbice anche se mi considero una strafiga...nel mio piccolo.
- Amo la pizza, slurp slurp.
- Amo mangiare gli Hamburgher, patatine e popcorn e bere Cocacola, sprite e birra in abbondanza, ma non sono un ubriacona.
- Amo guardare film e allo stesso tempo ricercare e leggere
- Me piace leggere.
- Me piace parlà tre dialetti che vanno dal siciliano, al napoletano per finire al romanesco per poterme divertì...mortacci tua hahaha xD.
- Me piace ballà.
- Cosa importantissima, me piace lo spumante, quello dolce però e frizzante, molto frinzzante, sono una fan delle bollicine fin dalla più tenera età, ero in fasce, e mia madre mi ha fatto assaggiare col dito una goccia de spumante, da allora non me perdo bevande frizzanti, persino l'acqua voglio frizzante...sono fissata lo so.

Apparte questo credo che vogliate vedè una mia foto vero? Che fa la metto? Naaa non la metto, vi lascio con Happy Birthday to you cantata da Stevie Wonder tanto per festeggiare :D




Interceptor - Mad Max

                                                                    Speciale Exploitation

E anche questa settimana, doppio appuntamento col cinema d'exploitation, e, oggi esploriamo anche l'ozploitation, ovvero i film a basso costo realizzati in australia, col primo film della serie Mad Max, che per inciso tornerà sabato prossimo col secondo film della serie.
Si tratta dell'opera prima di George Miller con un giovanissimo Mel Gibson.
E si qui il futuro divo del cinema era ancora un ragazzo, ma già col suo personaggio di Max Rockatanski, interpretava il primo film di un franchise post atomico entrato ormai nella leggenda cinematografica divenendo una pellicola di culto per amanti del cinema fantascientifico e no.

Africa Addio

                                                          Speciale Exploitation

Il viaggio nel cinema d'exploitation non si ferma certo a un solo genere cinematografico, per fortuna, e come ogni sabato continua il viaggio della fabbrica dei sogni verso questo tipo di cinema underground, spesso dimenticato se non addirittura sottoconsiderato come b-movie, e questa settimana ho il piacere di parlarvi di un film del cosidetto filone mondo-movie, che non è altro che un sottogenere al cinema d'exploitation.
Si tratta per di più di documentari che parlano di territori inesplorati, con immagini cruenti, e vengono anche chiamati Shockumentary, gli inventori di questo genere cinematografico sono Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi.

venerdì 12 maggio 2017

Marie Antoinette

                                                            Riguarda & Recensisci

E anche stasera c'è la rubrica Riguarda & Recensisci, che ripesca i film visti in precedenza e non ancora recensiti alla fabbrica, e oggi abbiamo l'unico film di Sofia Coppola che mancava di essere recensito della sua filmografia.
Marie Antoinette

Mr Arkadin - Rapporto Confidenziale

E anche questa settimana c'è l'appuntamento col cinema del grande Orson Welles, di cui come sapete sto facendo la rassegna. Oggi tocca a un giallo Rapporto confidenziale.
La trama cerca di ricostruire il passato di un certo Mr Arkadin, e comincia con un giovane Van Tratten  che viene coinvolto nel contrabbando di sigarette, quando incontra un certo Bracco, che prima di morire gli rivela due nomi, il primo è Mr Arkadin, e il secondo è Sophie.

giovedì 11 maggio 2017

Carlito's Way

                                                              Riguarda & Recensisci
Ho sempre voluto bene a Brian De Palma, detto così non sembra, perchè bene o male da quando ho il blog ho completato le filmografie di diversi registi, ma non di De Palma, che è entrato nel mio olimpo sia con Carlito's Way, il film in esame oggi, che con il bellissimo e sottovalutato film di fantascienza Mission To Mars, che prossimamente recensirò.
Per Riguarda & Recensisci oggi abbiamo proprio Carlito's Way interpretato nel 1993 da un grandissimo Al Pacino, e da un nutrito gruppo di attori come John Leguizamo, Luis Guzman, Sean Penn, Penelope Ann Miller e Viggo Mortensen.

Ghost in The Shell

Solo qualche parola su Ghost in The Shell, film tratto dal famoso manga giapponese di Masamune Shirow.
Innanzitutto è bene precisare che non conosco nè il manga originale, nè il film da cui è stato tratto questo adattamento americano, forse in seguito lo recupererò e cercherò di vederlo, anzi è sicuro che lo farò, anche per conoscere la vera storia originale.

mercoledì 10 maggio 2017

L.A Confidential

                                                          Riguarda & Recensisci

Oooh oggi sono felicissima di presentare la recensione ad uno dei miei film preferiti in assoluto, L.A. Confidential, finalmente recensito alla fabbrica e diretto da Curtis Hanson nel 1997. Ovviamente ripescato grazie alla rubrichetta Riguarda & Recensisci esclusivamente per gli amici della fabbrica che seguono con affetto questo blog.

Fast and Furious 8

Ok, è giunta l'ora anche per me di parlare dell'ottavo capitolo di Fast and Furious, e devo dire che nonostante sia un film action, la visione è stata molto piacevole.
Primo perchè nonostante la scomparsa di Paul Wakler, si è cercato di fare un altro film che non ne offuscasse il ricordo.
Questa ovviamente era una operazione difficile già in partenza, e se non ci fosse stato un regista capace, sarebbe stato sicuramente il solito action tamarro senza arte ne parte.
Invece questo film è capace di farti stare col fiato sospeso, seppure action fa il suo sporco lavoro.

martedì 9 maggio 2017

Il Profeta

                                                         Riguarda & Recensisci

Anche oggi c'è Riguarda & Recensisci, e per l'occasione ripesca dal suo cappello un film che la prima volta in cui l'ho visto, non l'ho centrato a dovere, o meglio, non mi è piaciuto subito: Il Profeta di Jaques Audiard.
Devo dire però, che a una seconda visione, pur avendolo messo nei cult devo dire di lasciarlo nei cult, perchè senza alcun dubbio si tratta di una pellicola particolare ricca di scene molto violente ma che sono perfette nel contesto del racconto del film che abbiamo in esame oggi.

Nurse 3D

Era logico, in mezzo a tanti bei film pescare anche qualche boiata.
Durante la visione la stessa Bollicina ha dato una palese dimostrazione di cosa pensava del film, ha messo la faccina vomitante, ma io avevo bisogno di staccare la spina per poter affrontare un cinema di ben altro valore, ovvero Orson Welles, di cui sto facendo una rassegna.
Sapevo che era una cavolata ma l'ho voluto vedere lo stesso.
Non immaginavo però che questo film fosse spazzatura pura in cui hanno osato prendere la mitica, la mia adorata Kathleen Turner per un brevissimo ruolo, ma perchè? Non esistevano copioni migliori per lei?

L'agente che le ha procurato questa parte doveva senza dubbio essere licenziato, e cavolo una attrice leggendaria come lei ridotta in un film che più trash non si può è molto ma molto triste.
Apparte il fatto che la mia incazzatura non era solo rivolta allo spreco di una attrice come lei, ma anche tutto il resto fa letteralmente imbestialire, sia la protagonista che sembra una micidiale bambola di plastica che sarebbe buona solo per segaioli, ma anche il lato lgbt è fasullo e portato allo stremo, e vorrebbe persino essere drammatico e inquietare lo spettatore?
Ma daiiiii non ci siamo, John Waters in La Signora Ammazzatutti ha fatto di  meglio, molto di meglio e ha saputo valorizzare la mitica Kathleen nella sua migliore interpretazione.
Cosa penso di questo filmaccio?
Lasciatelo perdere, passate ad altro.
Voto: 1

 

lunedì 8 maggio 2017

Heat - La Sfida

                                                         Riguarda & Recensisci

Erano anni che non rivedevo Heat - La Sfida, non so sinceramente quanti, ma sono tanti, mi sono ricordata di questo film anche perchè è senza ombra di dubbio uno dei miei preferiti in assoluto.
All'inizio l'ho inserito nella categoria Great Movie, ma forse ho fatto bene a cambiarla e ad inserirlo nei capolavori.
Perchè di capolavoro si tratta amici miei.
Così approfittando della rispolverata generale l'ho inserito sia per il piacere di vederlo di nuovo e sia per recensirlo qui alla fabbrica.

Blob - Il Fluido che Uccide

Premessa: L'ho messo nei Guilty Pleasure perchè palesemente non potevo inserirlo nei Good Movies, e il motivo è perchè nonostante mi sia piaciucchiato, il film ha due cose che ne negano l'entrata nei preferiti: è un remake e non è un capolavoro.
Fermo restando che, è sempre uno spettacolo da vedere e godibile sotto diversi punti di vista, pur non essendo un grande film è capace di intrattenere anche dandoti qualche brivido sulla pelle, il che non è mai male.

domenica 7 maggio 2017

King Kong

                                                           Riguarda & Recensisci

Bene, e finalmente oggi finisce lo special su Peter Jackson, grazie a Riguarda & Recensisci , ripesca i film visti in precedenza e non ancora recensiti alla fabbrica, lo ripeto sempre, magari a qualcuno può dar fastidio, mi scuso xD.
Comunquesia andiamo al film.
Dobbiamo renderci conto che rispetto al King Kong originale, la tecnologia è modificata, e al cinema bene o male si può ormai fare di tutto.
Gli effetti speciali e la tensione non mancano e in alcune scene si resta veramente col fiato sospeso.
Certo, questo film rispetto all'originale non tocca nemmeno lontanamente il capolavoro, ma avercene film come così.

Anteprima Riguarda & Recensisci - Programma della settimana #5

Ultima anteprima settimanale per questo mese, perchè da giorno 15 a giorno 30 ci saranno due specials dedicati il primo a Tim Burton, che recensirò tutti i suoi film e sono ben 9 quelli che mancano alla fabbrica, e poi al grande Stanley Kubrick, in cui recensirò i film che ho visto e che mancano all'appello.
Comunquesia, ecco cosa uscirà questa settimana dal cappello di Riguarda & Recensisci

Lunedì 8 Maggio Heat La Sfida

 Martedì 9 Maggio Il Profeta


Mercoledì 10 Maggio L.A. Confidential

  Giovedì 11 Maggio Carlito's Way

 Venerdì 12 Maggio Marie Antoinette

Sabato 13 Maggio P Greco - Il Teorema del Delirio


 Domenica 14 Maggio The Fountain

 

50 Sfumature di Nero

Finalmente dico anche io la mia su questo (inutile) film, adattato da un altrettanto (inutile) romanzo, il secondo di una trilogia...
Ford ha scritto solo due righe su questo film, il che basta anche  a me per poter esprimere il mio parere, solo una cosa però...
Perchè sfruttare l'immagine di un mito sexy come Kim Basinger per questo pseudo erotico filmetto da quattro soldi?
E l James non sa scrivere di erotismo, e figuarsi se questo film si può definire erotico,
No, è una pacchiana patinatissima storiella che con l'erotismo non ha nulla a che vedere.
Se volete vedere il vero erotismo vi posso consigliare altri film, altri capolavori, ma ascoltate il mio parere...lasciate perdere questa robaccia.
Voto: 1

 

sabato 6 maggio 2017

Sospesi Nel Tempo

                                                    Riguarda & Recensisci

Anche oggi c'è Riguarda & Recensisci, con uno special di due giorni dedicato al mitico Peter Jackson, oggi recensisco Sospesi nel Tempo, domani King Kong, e per completare la sua filmografia, ci sarà anche Forgotten Silver, che ancora non ho visto, spero di recensirlo il più presto possibile.
Ma andiamo al film in questione, Presentato da un signore che di cinema fantastico se ne intende, avete presente Robert Zemeckis? Bene, e protagonista è un attore che ha lavorato con Zemeckis, soprattutto nella trilogia di Ritorno al Futuro, che spero di recensire a settembre: Michael J Fox, che interpreta un cacciatore di fantasmi che praticamente è un ciarlatano, in quanto per spillare soldi alla gente utilizza fantasmi che lui conosce, ma qualcosa va storto, quando un vero fantasma terrorizza la città e uccide le persone scrivendo un numero in fronte.

Lorna

                                                        Speciale Exploitation
Questa settimana, doppio appuntamento col cinema d'exploitation, ecco un altro sottogenere di cui mi occuperò spesso per la vostra gioia, la sexploitation, e non potevo non omaggiare proprio colui che ne è stato il re di questo sottogenere cinematografico, il grande Russ Meyer.

Foxy Brown

                                                                   Speciale Exploitation

Come ogni sabato ecco l'appuntamento della fabbrica con il cinema d'exploitation, cominciato la scorsa settimana con un giallo, e già questa siamo già a un sottogenere di quel tipo di cinema, ossia la Blaxploitation. Come film ho visionato proprio la settimana scorsa Foxy Brown, con una giovanissima Pam Grier.
La storia è costruita come una specie di poliziesco senza poliziotti, ma che ha parecchie scene d'azione che lo rendono parecchio intrigante.

venerdì 5 maggio 2017

Australia

                                                                Riguarda & Recensisci
 Forse non è il miglior film di Baz Luhrmann, autore molto amato da me, sin dai tempi di Mulin Rouge, film che ho amato tantissimo, e con cui in un certo senso è entrato nel mio olimpo personale.
Oggi arriva grazie alla rubrica Riguarda & Recensisci, Australia, un film che si rifà ai grandi classici hollywoodiani come Via col Vento per esempio.

Il Processo

Ritorna, con un giorno di ritardo, ma poco importa, il cinema di Orson Welles, di cui sto curando una rassegna speciale.
Oggi parliamo de Il Processo, film tratto da un romanzo di Franz Kafka, che Welles porta sullo schermo in maniera curiosa e intrigante.

Fear.Inc

Lo devo dire, questo mio viaggio nell'horror si sta rivelando una vera sorpresa, ho scelto di guardare diversi film horror, all'inizio per passare il tempo, mi sono accorta che poi, film dopo film, e ne ho visti diversi quest'anno e ne verranno a vedersi anche tra domani e gli altri giorni, qualcosa di interessante stava venendo fuori.
La prima cosa è che il genere horror può fare ancora buoni prodotti, certo non siamo ancora ai livello di geni come Carpenter o Romero, ma qualcosa di interessante c'è, è evidente.
E sono felice di constatare che sono proprio quei giovani che anni fa bistrattavo a girare e fare ancora horror di un certo livello.
Sono sicura che, andando avanti titolo dopo titolo, uscirà davvero qualcosa di buono da questa maratona horror che ho deciso di intraprendere.

giovedì 4 maggio 2017

Gosford Park

                                                       Riguarda & Recensisci
E ritorna anche la rubrica che ripesca i film visti in precedenza e non ancora recensiti alla fabbrica, oggi abbiamo uno dei migliori film di Robert Altman, regista da me molto apprezzato con cui ho avuto da sempre un rapporto difficile, in quanto nonostante siano passati parecchi anni da quando ho visto per la prima volta un suo film e anche diversi, non è mai scoccata per bene la scintilla come è successo con altri registi, dovrò fare certamente una rassegna a lui dedicata anche per capirlo meglio, e sarebbe anche ora.
Comunquesia, oggi si parla di Gosford Park, pellicola decisamente interessante tutta ambientata in inghilterra, con un cast all british in cui spiccano Maggie Smith, sempre impeccabile, nel suo ruolo di gran dama inglese, una bravissima Kristin Scott Thomas, donna gelida che odia il marito e su cui Altman si concentra maggiormente facendo uscire il pessimo carattere del suo personaggio, cioè una donna che odia il marito e che sta con lui soltanto per i soldi.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...