Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2015

The Barber

Prima impressione: Un Thriller spaccaculo.
Ok, capisco che può non piacere, ma mi ha piacevolmente colpita.
Prima di tutto abbiamo un protagonista che sembra un uomo qualunque, forse un po' sfigato, poi abbiamo un giovane in cerca di vendetta, che vuole smascherare il "bravo cittadino" che ora fa il barbiere e ha un commesso che lo aiuta al negozio.
Tutto sembra presagire che forse quell'uomo sia innocente, non immagineresti mai la sorpresa finale, il capovolgimento che trasforma tutto.

Eden Lake

Questo SI che è un bel film.
Uno di quelli tosti, con le palle per così dire, uscito molto prima del pasticcio The Woman in Black con Daniel Radcliff, si presenta come un opera completa, più curata e diretta coi controcoglioni.
Innanzitutto niente è come appare, abbiamo una coppietta che decide di passare un weekend, e un gruppo di "innocenti" ragazzini che sono più pestiferi di quanto si possa immaginare.

Woman in Gold

Woman in Gold l'ho visto questa estate, in lingua originale, non ho visto la versione doppiata perchè occupata con il mio romanzo. Cercherò di farlo.
Comunque sia lo recensisco all'uscita cinematografica, così l'attenzione per questa pellicola sarà maggiore.
Film tratto - come tutte le storie legate all'olocausto - da una storia vera.

Un mercoledì da Leoni

E vengo ancora oggi nel blog, prima di lavorare alla revisione vedete che non vi ho dimenticati? Oggi c'è la recensione di un film che dire mitico è dire poco: Un mercoledì da Leoni.
Cos'altro dire se non capolavoro assoluto?
Si vabbè forse esagero, ma è davvero un capolavoro; surf a parte è una storia che davvero colpisce al cuore lo spettatore.

Consigli cinematografici per il Fordino...qualche suggerimento per diventare cinefilo accanito

Qualcuno potrebbe dire...oh pensa ai fatti tuoi non è figlio tuo, ma volevo dedicare un post nel mio blog al piccolo Ford, tanto per iniziarlo alla retta via del cinema, con qualche suggerimento di una persona al di fuori della sua famiglia.
Si c'è il suo papà che lo può aiutare, ma qualche suggerimento estraneo magari gli può dare una marcia in più per fargli venire la curiosità.
Magari Ford appena vede sto post si incazzerà di brutto, ma non mi importa.
We Fordino la vuoi sapere una cosa? Prima di tutto comincia dal preconcetto che per cominciare una passione basta il titolo che ti incuriosisce di più.
Vuoi sapere come ho cominciato io? La vedi la foto di quel signore lì dietro la macchina da presa? Esatto è lo zio Steve, tutti noi piccoli e grandi cinefili degli anni ottanta abbiamo avuto come papà cinematografico il mitico Steven Spielberg, e vuoi sapere una cosa? Per ogni cinefilo che si rispetti è di fondamentale importanza cominciare da lui, poi vabbè ci sono altri registi…

Ashes of Time

Sapete benissimo quanto ami il cinema oriantale. In passato ho dato molto spazio a questo tipo di cinema, lo raccio tutt'oggi per farmi perdonare l'assenza di questi giorni: e così ecco a voi Ashes of Time del grande regista cinese Wong Kar-Wai.
Questa non vuole essere una recensione, non si potrebbe con un film del genere.
Considerando il fatto che non è mai e dico MAI uscito nei cinema, si pensa sia uno dei film meno conosciuti del regista cinese, ed è un peccato perchè il valore artistico di quest'opera è immenso.
Allora qual'è il mio consiglio? Qual'è il mio parere?
Recuperatelo perchè è un pezzo più unico che raro.
Ammetto che è uscito in DVD per la bim, ed era ora visto la grandezza dell'opera, perciò vi consiglio di vederlo assolutamente.
Forse è il miglior film di Wong Kar-Wai, togliendo In The Mood for Love che resta uno dei punti più alti della cinematografia del grande regista cinese.
Consigliatissimo.

Terminator Genisys

Orsu...ebbrava Arwen, non te fai vedè per una settimana e poi linna linna, rieccoti qui alla fabbrica vero? Brutta cattivona, muovi il tuo culo e aggiorna quotidianamente il blog altrimenti il pubblico te tira le orecchie capito?
Ok, si lo so, è vero...perdonatemi, cercherò di essere più presente...oggi recensisco Terminator Genisys, uscito questa estate e sono parecchio in ritardo va bene...ma come si dice meglio tardi che mai.
Il film di per se, l'ho trovato abbastanza deludente, perchè con tutta la storia precedente si capiva che il figlio di Sara Connor era il capo della resistenza, oggi capiamo che le cose non sono andate esattamente come le conosciamo...ma perchè?

L'occhio che uccide

E rieccomi qui, questa sera abbiamo ooooh....un capolavoro, uno dei must da non perdere assolutamente.
Si tratta di L'occhio che uccide in originale Peeping Tom, diretto nel 1960 da Michael Powell.

Ehilà amici

Rieccomi nel blog,
Il romanzo ho finito di scriverlo giorno due, quindi sono nella fase di revisione, perciò visto che ho ripreso anche a guardare film, mi è venuta nostalgia del mio adorato blog, il mio angolino dove scrivo di cinema.
Non posso garantire la presenza giornaliera ma ci sarò ve lo prometto.
Farò del mio meglio...
Devo dire la verità...mi siete mancati UN CASINO!!!
Si ricomincia e bene questa volta, perchè voglio vedere un sacco di film, e devo recuperare parecchia roba, quindi si comincia...senza ovviamente trascurare il mio lavoro con la scrittura!!
Si ricomincia meglio di prima un abbraccio a tutti e scusate l'assenza ^_^