Passa ai contenuti principali

Two Sisters

Riguarda & Recensisci
Sapete quanto ami l'horror psicologico, quello che ti fa saltare sulla sedia quando meno te lo aspetti...questa sera esaminiamo Two Sisters, film coreano diretto da Ji-woon Kim, e arrivato da noi una decina d'anni fa al cinema.

Questo è un film capace di far crescere la tensione nello spettatore, ma allo stesso tempo gioca con lui al gatto col topo, in una maniera in cui non si capisce qual'è la verità e cosa è realmente successo nella famiglia, in cui c'è un padre succube della seconda moglie - apparentemente - e due figlie, Soo-mi e Soo-yeon che tornano a casa, di cui una è stata in un ospedale psichiatrico dopo la morte della madre.
Ciò che si cela in quella casa è molto inquietante, un ombra minacciosa che invade la notte delle due figlie, un fantasma?

Il regista sa giocare bene le sue carte e si diverte a sfidare il pubblico su cosa si cela all'interno della casa, sin da subito si sospetta della matrigna, donna piuttosto superficiale e stronza, da dove?
Semplicemente da certi comportamenti sopra le righe - vedere per credere la scena della cena, inquietantissima da pelle d'oca, lei la matrigna ride per un fatto tragico mentre i due ospiti la guardano seri - è palese che in quella casa si sia consumato un delitto.
Ma come è avvenuto in realtà? E perchè una delle due Soo-mi trova le fotografie di sua madre con la matrigna che le fa da infermiera?
Tra la matrigna e le due ragazze l'atmosfera è tesissima, tanto che sembra tagliarsi con un coltello, il padre sembra non accorgersi di nulla, nonostante le richieste d'aiuto delle figlie che rimangono inascoltate.
Ma una domanda sorge spontanea e inquietante...cosa è davvero accaduto in quella casa di così sconvolgente?
Quando la verità tornerà a galla ancora più inquietante di come la si immaginava, sarà più sconvolgente e terribile.
Lo dico sempre io che gli orientali col cinema ci sanno fare, e questo film è un autentico gioiellino, capace di farti stare incollato alla poltrona, sfido chiunque a scoprire la verità sulle due sorelline, anche io oggi a distanza di anni e dopo infinite visioni sono ancora confusa su ciò che è successo realmente nella casa.
Lasciate perdere lo scialbo remake, quello diceva tutto alla fine, qui invece il regista non molla la presa e fino alla fine ti lascia col dubbio.
In conclusione, se amate l'horror è da collezionare, assolutamente!!
Voto: 8 e 1/2

 


Commenti

  1. Sai che non sono mai riuscito a finirlo? Eppure amo gli horror psicologici :/

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.