Passa ai contenuti principali

Bloody Sunday

Certi film per essere recensiti forse hanno bisogno solo delle parole di una canzone di una band leggendaria, avvolte la musica vale più di mille parole...






Ok, è vero bisogna anche recensire il film, che racconta la domenica di Sangue un fatto accaduto in Irlanda durante una manifestazione pacifica degli indipendentisti da parte dell'esercito inglese.
Gente disarmata che è uscita per protestare contro una invasione ingiusta da parte degli inglesi per il controllo religioso tra i protestanti e i cattolici.
Una guerra di religione che sarà un bagno di sangue in cui perderanno la vita tredici ragazzi inermi e altri saranno feriti.
Non è un caso che ho messo proprio la canzone degli U2 che racconta quella tragica domenica di sangue, che ha avuto l'effetto contrario a quello in cui la manifestazione aspirava, fare entrare nell'IRA parecchie persone, e tutto questo perchè non era gradito alla regina una manifestazione pacifica, con gente disarmata per protestare contro questa invasione.

Per la libertà e l'indipendenza si combatte, anche pacificamente, ma uccidere persone disarmate è stata un ingiustizia che ha messo ancora più rabbia nel popolo, invece che calmarlo.
Una manifestazione pacifica, legalmente autorizzata non può e non deve finire in un bagno di sangue.
Paul Greengrass racconta in un film quello che accadde e come accadde, esattamente come si sono svolti i fatti, forse il film sembrerebbe televisivo, e in parte lo è, perchè doveva essere un opera televisiva, ma che colpisce davvero tanto.
L'impatto delle scene è molto realistico, come il coinvolgimento del pubblico, credo che tra una canzone e un film non ci sia tanta differenza, nel senso che una canzone come un film, raccontano un grave attentato alla libertà, da parte di chi controllava il territorio, se la canzone la si ascolta, il film lo si può vedere, lo si può vivere e sentire, e l'impatto e assolutamente uguale seppur diverso.
Un film da vedere per riflettere sulla libertà degli individui.
Stilisticamente ci perde un po', se narrativamente la struttura è impeccabile, la regia è lenta e fin troppo misurata, e ciò rende lenta la visione, e ad alcuni non potrebbe piacere, ma ovviamente sono punti di vista.
Voto:



Commenti

  1. a me è piaciuto assai, molto toccante e il taglio documentaristico l'ho trovato azzeccato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il film non è male, a me non è dispiaciuto per carità, ma stiamo parlando di un opera di fiction cinematografica, si deve seguire il filo cinematografico ;)

      Elimina
    2. quello si però l'opera in questione narra un fatto realmente accaduto, quindi cmq lo stampo documentaristico ha più senso qui che per esempio in quella porcata di blair witch project :-)

      Elimina
    3. ah capisco che vuoi dire :) Allora sono daccordo con te

      Elimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Riguarda & Recensisci - Alice in Wonderland

Riguarda & Recensisci

So che mi costa molto fare la recensione di questo film. Per chi come me, è cresciuto con il cinema di Tim Burton, è triste che si sia ridotto ad essere non il genio cinematografico di tanti film entrati ormai da anni nel mio olimpo, film come Beetlejuice, Edward Mani di Forbice, e tanti altri;  devo dire che fortunatamente Tim Burton anche se è caduto in scivoloni dimenticabili, non è ancora sul viale del tramonto.

Arma Letale 2

Arma letale 2
In questa nuova puntata i nostri agenti di polizia devono proteggere un importante testimone da un supercattivo, che è a capo di un organizzazione di trafficanti di droga che darà filo da torcere ai due amici poliziotti.

Cineclassics - Da Qui All'Eternità

CineClassics

Dramma di ambientazione militare che è entrato nella storia del cinema per la celebre scena del bacio sulla spiaggia di Burt Lancaster e Deborah Kerr.
Una storia che colpisce, e che difficilmente dimenticherete, soprattutto per la capacità di rendere l'intensità delle scene memorabili.

Ciclo Horror Stories - Ghosthunters

Nuovo appuntamento con Horror Stories, con un film che non è affatto male, ma che certamente se lo prendete come stacco tra un film impegnato e l'altro può andare benissimo.
Certo rispetto a diverse pellicole è fatto abbastanza bene e riesce a coinvolgere, ma è spettacolo puro e semplice, quindi pigliamolo per quello che è.

Masters of Sex - Stagione 1

Si, dovevo recensirla ieri, ma purtroppo non ho avuto tempo, perchè dovevo visionare diversi film che recensirò in questi giorni.
Andiamo al punto: su cosa si basa Masters of Sex?
Nulla di pruriginoso ve lo assicuro io, la serie tv è basata sulle ricerche del dottor William Masters, le cui scoperte nei suoi esperimenti hanno rivoluzionato il mondo della medicina.
La serie è ambientata verso la fine degli anni cinquanta, e le scoperte innovative del dottor Masters, che studia in maniera meticolosa i comportamenti sessuali degli esseri umani mi hanno a dir poco conquistata.
Peccato che è composta solamente da quattro stagioni, comunque per me ha un potenziale pazzesco, che include anche qualcosa di unico e originale nel panorama televisivo recente, e ci vogliono serie tv come queste al giorno d'oggi, e sono anche piuttosto interessanti.
Dobbiamo dire però che la ricerca compiuta dal dottor Masters, è realmente accaduta, e il telefilm si basa sulla biografia di Thomas Maier sullo sc…