Passa ai contenuti principali

Trappola di Cristallo

Ma ragazzi sta cominciando la saga di Die Hard? Non è possibile...eh si la vostra Arwen si sta dando all'action, e cominciamo col primo capitolo di un fortunato franchise, che possimo definire davvero con le palle, e il nostro eroe è John McLean, un uomo senza macchia nè paura, che fa letteralmente il culo ai terroristi che invadono un grattacielo di cristallo, ve lo dico subito, è un film che spacca!!
Primo perchè sa dosare bene humor e azione, grazie alla brillante interpretazione di un attore che mi piace molto, Bruce Willis, poi perchè il regista riesce a coinvolgere gli spettatori per tutta la durata del film.
La trama vede una banda di terroristi arriva nel grattacielo ufficialmente per liberare dei rivoluzionari, ma il loro vero scopo si trova dentro un caveau, con dentro 640milioni di dollari, John McLean si trova lì per prendere sua moglie e passare insieme il natale coi suoi figli, ma sin dal primo momento quando capisce che il palazzo è stato preso di mira, fa di tutto per mettersi in contatto con la polizia, e risolvere la cosa, quando però i terroristi rivelano le loro reali intensioni, McLean, grazie all'aiuto del sergente suo collega fa di tutto per riprendersi sua moglie principalmente, anche se le cose cominciano ad essere complicate perchè nel frattempo viene scoperto da questi terroristi e le cose si complicano di più quando un giornalista registra quello che ha fatto McLean e va a intervistare i figli, la moglie è diventata un ostaggio...ma c'è una cosa che può fare John per salvare tutti, moglie compresa, ce la farà?
Ragazzi questo è il primo della serie, assolutamente imperdibile sia perchè c'è un giovane Bruce Willis, sia anche per un altro attore, qui nel ruolo di cattivo che è Alan Rickman, che è davvero memorabile, ci saranno altre recensioni della saga di Die Hard, dato che li ho recuperati tutti.
La cosa più eccitante è che riesce a divertire non stancando mai, ho visto diversi film d'azione, alcuni mi annoiavano, ma questo ha qualcosa di speciale che si distingue dagli altri, ma poi ha una trama fresca e una regia frizzante e accattivante, impossibile non amarlo.
Non è un capolavoro ma merita senz'altro un voto di rilievo.
Voto: 7


Commenti

  1. Non è un capolavoro ma un must del genere. Un grande film action come se ne facevano una volta.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Tutti i Soldi del Mondo

Sinceramente,
La volete sapere una cosa? L'unico motivo per cui ho dato una chance a questo film, sono le indagini di Scotland Yard su Kevin Spacey.
Perché avevo deciso di chiudere con Ridley Scott e il suo cinema, non guardare Tutti i soldi del mondo, e scrivere un bel VAFFANCULO gigante perché secondo il mio parere, l'esclusione di Kevin Spacey, è stata ingiusta, in quanto fino a gennaio ho letto che le accuse dei suoi accusatori le hanno fatte o sui social network, o sui media.
Fermo restando che, le indagini della polizia non escludono il fatto che Spacey potrebbe e sottolineo potrebbe essere innocente dalle accuse di molestie sessuali, ma potrebbe rivelarsi anche colpevole, e allora?
Allora io penso che se un regista come Polanski, che nonostante si sia scopato una tredicenne lavora ancora, perché non dovrebbe farlo Spacey?
Bene concentriamoci sul film.
Tutti i Soldi Del Mondo, nonostante gli sforzi che ha fatto Ridley Scott, per salvare il film dallo scandalo, si rivela …

Netflix Week - Bright

Fino a qualche anno fa, ho sempre sostenuto che Will Smith fosse un bravo attore, mi stava simpatico e aumentava il mio buonumore, e per chi negli anni novanta ha visto anche i due Man in Black sa certamente di cosa sto parlando.
Col tempo invece l'ho perso di vista, avendo fatto percorsi diversi non credo di averlo seguito maggiormente negli ultimi anni, l'ultima volta che ho visto un suo film è stato in occasione della penultima pellicola di Shiamalan, da me criticatissima, e ho messo un po' da parte questo attore.

Le Avventure del Barone di Munchausen

E' il film più pazzo di Terry Gilliam, l'unico che ancora non avevo visto...
Risultato? Un viaggio nell'avventura e nella fantasia più incredibili, ma, è dico ma, è un film imperfetto, usato come esempio di come può andare storto, quando subentra la produzione nel maneggiamento di un opera cinematografica, se il regista non riesce a concludere un film.
Resta comunque l'opera imperfetta di un genio, che senza dubbio vale la pena di guardare.