Passa ai contenuti principali

The Host

Un film che è una vera sorpresa, la prima riguarda che non può essere catalogato in un unico semplice genere cinematografico, la seconda è che non è il classico film di mostri a cui gli orientali ci hanno abituato, dimenticate godzilla o altri mostri simili, ma comunque rappresenta uno sguardo nuovo e originale verso il cinema di paura.
Considerato il più bel film di mostri di tutti i tempi ci sono dentro tutti gli ingredienti che lo rendono un opera da vedere e da collezionare, la prima è l'avventura, la stessa avventura che capita a una famiglia proprietaria di un chiosco dove c'è un uomo che cade sempre in sonno, padre della bambina che il mostro rapisce sua figlia, e le autorità prendono lui, suo padre e i suoi fratelli, dopo aver visto sua figlia nella bocca del mostro e credendola morta, ma quando la bambina lo chiama al cellulare e gli dice di essere intrappolata in una fogna, il padre allora fa di tutto per uscire dall'ospedale, in un primo momento lo prendono per pazzo, ma poi riesce a scappare lo stesso, portandosi i suoi familiari appresso...riuscirà a salvare la figlioletta?
Un film a tratti struggente e bellissimo, capace di sottolineare gli aspetti più intimi dei personaggi, e l'amore di un nucleo familiare che si trova a combattere una creatura sconosciuta per salvare una bambina, i personaggi sono caratterizzati benissimo, in modo che lo spettatore si immedesimi in loro, nei loro sentimenti, nelle loro paure, nei loro pregi, e nei loro difetti, bellissima la scena in cui il capofamiglia parla del figlio che si addormenta e che è padre della bambina, alla fine scopriamo così tante cose di lui, che senti davvero che dietro la sua aria buffa, un po' da loser si nasconda una persona capace di fare grandi cose, perchè la vita è proprio così, matta, lunare ma anche bellissima.
E chi lo poteva immaginare che questo mostro è nato dalla formaldeide gettata a mare? L'incipt è quanto di più spaventoso possa esistere, un vecchio che dice a un giovane di buttare a mare la formaldeide facendogli capire se non lo fa potrebbe perdere il lavoro, sottolineando il cinismo e l'egoismo che porteranno alla catastrofe.
Che dire, un film che getta le basi per altri film di mostri come Cloverfield generalmente meno riusciti di questo ma che ha il pregio di fare divertire, pensare, e soprattutto impaurire, non sono molti i film capaci di tanti sentimenti, e questo fa di The Host un grande film da collezionare.

Commenti

  1. Un grandissimo regista per un grandissimo film.
    Se ti capita, recupera Memories of murder, sempre suo: una meraviglia.

    RispondiElimina
  2. ce l'ho, presto lo vedrò e lo recensirò :)

    RispondiElimina
  3. io direi STU-PEN-DO hahahaha ;)

    RispondiElimina
  4. io non sono un amante di mostri alla gozzilla o simili, ma questo l'ho semplicemente adorato. BELLISSIMO!!!

    RispondiElimina
  5. si anche io l'ho adorato e molto :)

    RispondiElimina
  6. Interessante, non lo conoscevo ma sicuramente lo cercherò!

    RispondiElimina
  7. stupendo, e non il solo di "bongo"... secondo me questo è un cultissimo, ma corri a guardare il capolavoro: Mother

    RispondiElimina
  8. mi sa che stasera lo vedo, sempre dopo spike per ora sto vedendo the island di bay...non male ma io preferisco di gran lunga non lasciarmi da brividi :) per quanto riguarda questo film mi ha fatta letteralmente innamorare ancora di più degli orientali - chissà perchè ma sin da piccola mi piacevano i film cinesi, e guardavo sempre dei telefilm cinesi in tv - hanno un talento immenso per quanto riguarda il cinema.

    RispondiElimina
  9. stasera... è quasi mezzanotte! o vivi a los angeles? ahah!
    ciao :***

    RispondiElimina
  10. no io sono nottambula hahaha per ora sono libera e allora ne approfitto XD

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao, ho tolto la moderazione ai commenti, di pure la tua, ma con garbo ed educazione se non vuoi che lo cancello xD

Post popolari in questo blog

Gruppo whattsapp della fabbrica dei sogni? E perchè no?

L'idea mi è venuta parlando con un amico fan di twin peaks, in cui aspetto di entrare nel gruppo whattsapp...mi sono chiesta sarebbe carino incontrare su whattsapp tutti gli amici blogger, Ford, il Cannibale, Miki Moz, Bollicina, Kelvin, Lisa Costa e via dicendo se siete daccordo inviatemi o una email, all'indirizzo lafabricadeisogni@gmail.com, oppure un mex su faccialibro, sarebbe una cosa grandiosa chattare con tutti gli amici e farci anche quattro risate in proposito, se ci state fate un fischio che vi aggiungo ok?

Visioni in diretta - Ash vs Evil Dead

Si comincia con un videomessaggio, per poi continuare con quello che sto vedendo, l'episodio comincia con il riepilogo della puntata precedente, per poi continuare con il viaggio in macchina di Ash e un ragazzo che scappano dai non morti...vediamo che succede

In questa puntata Ash è proprio come dice il titolo dell'episodio un esca, e deve confrontarsi con una mamma non morta...l'episodio 2 sta per finire, vi dico solo che mi sono divertita un mondo a guardarlo, perchè oltre ad essere splatter  ha una trama che ti cattura...puro horror al 100%

Aggiornamento 12 Ottobre
E' cominciato l'episodio 3, con una donna che ha disseppellito il padre di Kelly per sapere dove si trova Ash, questi invece cerca un esperto per eliminare l'incantesimo e vengono sentiti dalla donna che ha disseppellito suo padre.
Una poliziotta si mette sulle tracce di Ash e cerca di arrestarlo, ma Pablo le da un colpo di femore che le fa perdere i sensi, ora sono arrivata al punto che la poliz…

Ciclo Horror Stories - Nerve

Uscito sull'onda del caso bufala Blue Whale, in cui si dice che porta al suicidio i ragazzini, sinceramente all'inizio ci ho creduto anche io, ma poi parlando con Miki Moz, grande amico, si è giunti alla conclusione che era una bufala, o come dice anche Frank, di combinazione casuale una Creepypasta.
Il sospetto che questo film abbia creato un caso fantomatico di gioco killer è grande, anche perchè diciamocelo, il caso è scoppiato pochi giorni dell'uscita di suddetta pellicola.
Non è certamente male, la trama e il coinvolgimento ci sono, però manca qualcosa che lo faccia diventare un buon film: è troppo costruito.
I film troppo costruiti affossano il grande potenziale per trasformarsi in filmetti da popcorn, il che per un opera cinematografica è un grave difetto
La regia a 4 mani peggiora ulteriormente le cose, non esiste un punto di vista autentico che faccia da contraltare alle azioni dei personaggi, questo i registi non lo fanno, limitandosi solo a seguire il copione e…

Visioni in diretta - Tanto per cominciare...Glow

Nasce la nuova rubrica della fabbrica dei sogni, sulle visioni in diretta, ovvero mentre guardo un film, una serie tv, commenterò il tutto in diretta nel blog...
E questa cosa amici è una novità nella blogosfera, e nasce proprio alla fabbrica dei sogni, quindi è un innovazione, che senza dubbio non è roba da poco, spero di fare quotidianamente grandi cose in proposito.
Intanto sto guardando Glow prima stagione episodio 4, tra poco comincio l'episodio 5.
Allora Glow è una serie tv carinissima di netflix, e la prima stagione ha fatto parlare molto bene in giro tra i siti e blog, il quarto episodio mi sta piacendo molto, specie la parte della ragazza che si confronta col padre wrestler, e soprattutto sul mondo maschilista che ci sta dietro.
Persino il regista si è beccato un ceffone...poveraccio!!!
Comnque ora proseguo con la visione, ci vediamo dopo con la fine dell'episodio 4 e l'inizio dell'episodio 5...ovviamente aggiornerò il post con gli ultimi commenti...a dopo am…