martedì 22 dicembre 2015

Bugiardo Bugiardo




Riguarda & Recensisci

Abbiate fede...
Credete che un avvocato possa cambiare nell'arco di 24 ore grazie al desiderio di suo figlio che desidera che il padre non dica più bugie?

Child 44


Ci sono parecchi film bellici nella storia del cinema che hanno in un certo senso segnato il cuore degli spettatori...non parlo certamente di Child 44, le cui aspettative da parte della sottoscritta erano piuttosto alte.

venerdì 18 dicembre 2015

Si ricomincia...

Un vecchio proverbio dice...
Si chiude una porta e si apre un portone.
La mia vita è cambiata da così a così in pochissimi giorni, a causa della morte di mia madre.
Sono consapevole che devo camminare con le mie gambe, e che è arrivato il momento di fare gli adulti e non più i ragazzini.
In poche parole devo dimostrare maturità, cosa che stavo cominciando a decidere di applicare quando scrivevo il mio primo romanzo di cui sono in attesa di risposta.
Spero che questa risposta arrivi dopo le feste ormai.
Comunque sia rieccomi, ancora il dolore non è del tutto passato ma credo che ricominciare le attività mi aiuterà a superarlo.
Ci sono un sacco di film da recensire, e anche tante altre serie tv.
Ho scelto Hank Moody come mascotte di questo nuovo rientro, non vi preoccupate non vi lascerò neanche nei giorni di natale, quest'anno starò accanto a voi.
Gli amici, soprattutto se sono quelli veri, non ti mentono mai, nè usano l'ipocrisia nei tuoi riguardi.
Un abbraccio a tutti.

mercoledì 9 dicembre 2015

La fabbrica dei sogni si prende una pausa...

Amici, mia madre è morta l'8 dicembre, e per ora non ho nè la forza e nè la voglia di scrivere recensioni, ci vediamo quando mi riprenderò, per ora sono talmente addolorata che non sono neanche presente nè su facebook, nè alla fabbrica, in tre anni ho perso la mia famiglia, prima mio fratello, e ora mia madre, un abbraccio a tutti quanti ^_^

sabato 5 dicembre 2015

Le Popcornate di Arwen Lynch - Ovvero, post semi-seri o quasi sul cinema in generale

E' con grande piacere che comincio una serie di post irriverenti o quasi sul cinema in generale.
Perchè?
Perchè bisogna prendere una passione sia seriamente, sia come passatempo ricordando che: Primo, è una cosa che ci fa crescere, secondo che ci fa svagare e allontanare i pensieri.
Ho deciso di cominciare stasera perchè sono sola  a casa e giù di morale, mi ci vuole qualcosa di estremamente rilassante per non pensare a nulla, perciò parlo della cosa che mi sta più a cuore, ovvero il cinema.
Le mie popcornate, vogliono essere post ironici che guardano al cinema di qualunque tipologia, senza nessuna cadenza, sia settimanale, mensile e via dicendo; trattando di intrattenimento (e non parlo di qualità ma del fine della settima arte in generale) viene facile dire, eh ma allora parli di blockbuster e cavolate varie? Non esattamente, parlo di cinema stop!!!
Ho cominciato da piccola a guardare film, mi piaceva guardarli, e non mi perdevo nessuna prima tv da adolescente.
Ricordo ancora la scelta dei film che facevano in televisione, l'attesa, le infinite pause pubblicitarie, se volete sapere come sono diventata appassionata di cinema leggete questi post.
No, la mia non è religione, perchè qualsiasi religione porta al fanatismo e alla  "non accettazione" di ogni tipo di cinema per favorirne un altro in nome di una guerra contro i mulini a vento.
La mia è una passione, pura e semplice: legata a una infinita curiosità che mi porta a divorare intere filmografie di un dato autore e alla lettura - quella si, è fondamentale - di qualsiasi blog di cinema che si rispetti.
Anni fa c'era Robydick nel cui blog scrivevo pure, e che ho scoperto un sacco di autori con le palle, oggi ci sono Bollicina, Ford, Il Bradipo e tanti amici blogger che mi hanno aiutata a conoscere diversi film.
Il bello è che nonostante l'assenza di Robydick mi pesi parecchio, quello era davvero un signor blog, di un uomo che il cinema lo mangiava a colazione, a pranzo e a cena, forse il blog più completo che ci sia in italia, non sono stata a digiuno, grazie soprattutto agli amici sopracitati e ad altri amici ancora e menomale direi.
Senza nulla togliere agli altri amici che davvero mi hanno fatto conoscere un sacco di film, anche irriverenti, divertenti da sganasciarsi dalle risate.
La cosa buffa è che se stai attento potresti pescare titoli talmente pazzi da farti piegare in due dalle risate, e sapete di chi sto parlando?


Sharknado
Oh yess, in tutta la blogosfera qualcuno ha recensito questo pazzo pazzo film, che prossimamente recensirò anche io.
Produzione della Asylum, quindi potete fare due + due tanto per fare un esempio.
Ho visto l'intera trilogia in un momento a neuroni zero, volevo tanto togliermi questa curiosità e vi assicuro che di risate me ne sono fatte, non tanto perchè è un film comico, ma perchè presenta scene talmente pazze da toccare il ridicolo involontario, alla fine si ride si, ma perchè è una autentica supercazzola pazza!!!

Russ Meyer
Oh oh oh il cantore delle tette...diceva sempre, piuttosto che uscire con una ragazza piatta preferisco giocare a carte, ma nella sua carriera qualche cult l'ha diretto, il suo capolavoro assoluto è e resta Faster Pussycat Kill! Kill!
Amatissimo da Tarantino e John Waters che lo reputa niente di meno che il più grande film della storia del cinema, vabè parere soggettivo di un fan!!
Russ Meyer  resta senza dubbio uno dei registi cult che hanno ispirato nuove generazioni di registi cinefili.

A proposito di cinema d'autore...
Ecco a voi la fatina di cuore selvaggio...perchè inserirla qui? Perchè per me rappresenta uno dei momenti cult zone da inserire nella memoria, a seconda dei pareri.
Cuore Selvaggio è uno dei film di David Lynch a cui sono molto legata, perchè è uno dei primi che ho visto, non so quante volte l'ho visto ma sono state parecchie, e ogni volta che lo vedo mi da delle vibrazioni positive, perchè il film ha una forza interiore che spacca letteralmente in due lo schermo, sia del cinema, che della tv e in qualsiasi schermo lo si voglia proiettare...un cult appunto, c'è poco da fare!!!
Questo film dimostra inoltre che quando Nicolas Cage è ben diretto è un grandissimo attore!!! Non ci credete? Guardatevelo e poi mi dite xD

Il film che voglio vedere...MA...fin ora non ho avuto il coraggio di guardarlo
A Dirty Shame, si tratta di un film di John Waters che ancora non ho visto...mia mancanza personale ma vi assicuro che prima  o poi sarà sugli schermi dei vostri  pc grazie alla recensione qui alla fabbrica dei sogni.
Waters mi piaciucchia parecchio, se avete visto La Signora Ammazzatutti capirete cosa sto dicendo, sarà una supercazzola? Sarà divertente, pazzo e irriverente? Chi lo sa, io voglio godermelo, poi certamente ve ne parlerò, sia in questa rubrichetta appena nata, sia nella recensione...ma intanto...


Aaaaaaaaaaaaaaaaah
Tranquilli, per la terza stagione di Twin Peaks bisogna aspettare il 2017 su showtime non dimenticatevelo, come sarà ve lo siete chiesti? Ci sono ancora parecchi enigmi da risolvere, non vedo l'ora che cominci, e vi assicuro che lo guarderò in contemporanea con gli states, talmente grande sarà l'attesa che non starò nella pelle!!!
Alla prossima, e mi raccomando, leggete questo post coi popcorn in mano va bene?
E' obbligatorio, anche se parlo di cinema serio ok?
Anzi, entrate alla fabbrica dei sogni coi popcorn in mano xD.
Alla prossima.
Arwen Lynch!!

venerdì 4 dicembre 2015

Exists

Ed ecco a voi un altro Found Futage, d'altronde chi ha diretto Exists ha nel suo curriculum un film come The Blair Witch Project, che ha rispolverato il genere, nato ricordiamolo parecchi anni prima e riportato in auge per inventare l'odiatissimo da me sottogenere mockumentary, o meglio noto come reality horror.
Non si smentisce neanche questa volta, parlando addirittura di bigfoot.
Ora non è che sia tutta questa novità il film...mentre lo guardavo mi sono annoiata, quindi vi lascio immaginare come la penso: adesso sono sicura che questi siano gli ultimi bagliori di un genere di film che ha prodotto titoli ad effetto che volevano portare la pelle d'oca alla gente, non c'è bisogno che vi ricordi la qualità delle pellicole citate, e ne ho recensite parecchie alla fabbrica per non parlarne. Comunque sia ecco un altro titolo del genere.
Che altro dire? Se lo volete vedere potete pure farlo, ma dubito che resterà impresso nella memoria di voi spettatori cinefili incalliti che chiedete almeno per quanto riguarda l'horror, titoli da paura.
Questo titolo non fa paura, al massimo può irritare ma non spaventare, per farvi accapponare la pelle vi consiglio titoli decisamente superiori a questo, che di sicuro hanno fatto la storia del cinema.
Se lo volete vedere fatelo tra un titolo impegnativo e l'altro, con un bel pacchetto di popcorn in mano e una cocacola nell'altra, come cazzeggio di pausa tanto per staccare la spina, per quanto mi riguarda io scelgo altri titoli.
Voto: 5





mercoledì 2 dicembre 2015

Breaking Bad Stagione 1

Oggetto strano questo Breaking Bad, anni fa vidi il primo episodio in streaming poi l'abbandonai dicendo che in seguito l'avrei visto, quando ho deciso di vederlo mi resi conto di aver davanti un serial decisamente diverso dagli standard di cui di solito sono abituata.
Dire oggetto strano per un telefilm come Breaking Bad è un complimento, perchè innanzitutto dobbiamo dire che è entrato in punta di piedi nella mia vita, ed episodio dopo episodio è riuscito a crearsi un posto speciale nel mio carnet di serial televisivi preferiti: ormai è un cult a casa Lynch.
Walter White è un personaggio di quelli che non colpiscono subito a primo colpo, ma che piano piano ti entrano dentro riuscendo ad empatizzare con lo spettatore tramite la sua vita, che per altro è assai difficile e complessa; lui professore di chimica che si ritrova improvvisamente malato di cancro ai polmoni cerca in tutti i modi di provvedere alla sua famiglia, affinchè non rimanga col culo a terra: e come?
Semplice, tramite una operazione con il cognato che lavora alla DEA, si rende conto che un suo ex studente cucina la metanfetamina, allora si offre di entrare in società con lui, stabilendo un rapporto simile a quello tra padre/figlio.
Qui ci troviamo davanti a un telefilm davvero tosto, uno di quelli che potremmo definire sin da subito un capolavoro assoluto, e la prima stagione è soltanto l'inizio, i primi sette episodi lasciano presupporre una specie di anteprima di quello che sarà il telefilm vero e proprio - e la seconda stagione arriverà a brevissimo - e la cosa lascia decisamente una curiosità immensa da parte della sottoscritta.
Primo perchè abbiamo di fronte un uomo normale, che potremmo semplicemente definire uno di noi, chi non si riconosce in Walter White magari è un plurimiliardario che non ha problemi, invece qui abbiamo un uomo, la cui moglie è in cinta, e ha un figlio ritardato, ci sono dei momenti particolarmente toccanti, chi non si ricorda di quando il figlio di Walter che fa fatica a muoversi e deve camminare con le stampelle e ci sono tre imbecilli che ci ridono su, e Walter che li pesta letteralmente davanti alla moglie?
Quella è la mia parte preferita.
E quando litiga con il suo ex alunno e lo manda a fare in culo - scusando il termine - per poi tornare?
Come posso non promuovere in pieno questa meraviglia di telefilm?
Ditemelo voi? xD
La seconda stagione comincierà prestissimo e non vedo l'ora di parlarvene.
Per me è un capolavoro punto, senza sè e senza ma.
Voto: 9
Mercoledì Prossimo c'è la Quinta Stagione di The Vampire Diaries


martedì 1 dicembre 2015

Straight Outta Compton

Verso la fine degli anni ottanta una band rivoluzionò la musica rap, Gli NWA, formatisi da alcuni amici appassionati di musica quali Ice Cube, Dr Dre e Izy-E, il film racconta l'ascesa e la caduta di questa band, che con soli due album ha rivoluzionato il rap in pochissimo tempo.
Ma c'è anche il loro declino dovuto al manager che si fregava i soldi con uno dei membri...questo segnerà la rapida caduta e il progressivo scioglimento della band.